Giovedì 22 Giugno 2017

About

aaa

Una volta non sapevo cosa scrivere per presentarmi: troppa formalità, troppo pensieri su cosa e come scrivere… beh la spontaneità credo sia l’unica cosa che conta!
Sono un 31enne della provincia di Milano, Abbiategrasso per la precisione, con tantissime passioni (e coltivarle tutte è dura).
Ho frequentato il liceo scientifico tecnologico e l’università di Milano all’indirizzo di Comunicazione Digitale.
Sono appassionato di film, musica, videogiochi e ovviamente informatica/tecnologia.

Mi piacciono i film fantasy, horror, drammatici, ma non disdegno gli altri: credo che i film siano essenziali, siano modi di vedere una realtà diversa, siano modi di viaggiare.

La musica è parte integrante di me, la sento ogni volta che ne ho l’occasione. Non ho un genere preciso, a dir la verità ascolto generi diversi e alcuni in contrapposizione tra loro: in maggioranza mi baso su rap, metal, rock, cross-over e nu-metal. Sarà brutto da dire, ma evito la musica italiana a parte qualche artista, ma solo perché penso all’inglese come la migliore lingua per dei testi che colpiscano.

I videogiochi sono la mia più grande passione, non gioco per divertirmi e basta, li studio e li analizzo (deformazione universitaria che si fa sentire e aiuta), li colleziono, li godo. I miei generi preferiti sono tantissimi, ma anche qua il fantasy, l’adventure e l’rpg la fanno da padrona.

L’informatica la coltivo sin da piccolo, mi piace capire come funzionano le cose, mi viene spontaneo gestire un pc e farci quello che voglio io: sono solo delle macchine, siamo noi che comandiamo. La tecnologia è anch’essa essenziale, e cosa che adoro tantissimo: fatemi entrare in un negozio inerente e siete spacciati.

Amo il Giappone e tutto quello che ne concerne, prima o poi riuscirò a farci un salto, ma più poi che prima, visto il costo da affrontare.

Sono sposato felicemente con una ragazza stupenda. Mi perdo senza di lei.

Ho una sorella 6 anni più grande, che mi ha donato due stupende nipotine, che vedo crescere a vista d’occhio. Due piccole creaturine che mi fanno capire quanto sia bello anche solo essere zio.

I cookie ci aiutano a migliorare i nostri servizi. Utilizzando il nostro sito, accetti i cookie sul tuo dispositivo. Più informazioni | Chiudi